Maurizio Sarri, al termine del match con il Nizza, ospite si microfoni di PremiumPlay, ha dichiarato: “Abbiamo fatto il meglio che possiamo fare in questo momento  della stagione. Mi manca un pizzico di lucidità sotto porta, ma in questo momento sono soddisfatto di cosa ha fatto la squadra. Abbiamo fatto delle scelte della panchina diverse, pensando che i tre centrocampisti non potessero arrivare alla fine della partita, ho portato tanti centrocampisti con un solo giocatore offensivo. Non ce l’aspettavamo che loro giocassero a cinque dietro, nell’intervallo abbiamo fatto un riepilogo di quello che facciamo contro difese a cinque, economizzando certi movimenti. Ci siamo rimessi in ordine mentale, anche perchè questa è una squadra ormai pronta ad affrontare ogni tipo di modulo. In questo momento non penso che i recuperi siano un problema insormontabile, credo che adesso i giocatori possano giocare abbastanza spesso e credo che sia anche un bene. Per la partita di sabato sicuramente qualcosa cambieremo, al momento il problema può essere più la brillantezza più che il recupero. Milik? Ha sbagliato un’occasione da gol ma non è entrato male, ha fatto un ottimo lavoro difensivo e questo è un ragazzo che negli ultimi sette-otto giorni si sta muovendo bene in allenamento. Ha sbagliato un movimento semplice ma non è stato il solo. Percentuale? Ci manca qualcosa ancora a livello di ritmo ed accelerazione, abbiamo sprecato delle ripartenze in spazzi ampi, la squadra accompagnava poco e questo vuol dire che la gamba non è di altissimo livello. L’applicazione tattica sembra in crescita negli ultimi dieci giorni, la testa al momento conta molto. Se la squadra non ha spirito di sacrificio diventa difficile”.

Foto Sscn